NERELLO MASCALESE

nerello mascalese

NERELLO MASCALESE

Pussenti annata 2014

Il nome che abbiamo dato al nostro Nerello Mascalese per l’annata 2014 è Pussenti ed identifica il territorio, la varietà, il vino forte pieno, che resiste, grandioso, quasi come il Vulcano Etna che lo tiene d’occhio.

Questo vino è prodotto da uve di Nerello Mascalese coltivate in una vigna secolare sita in contrada Calderara, una tra le più rinomate e vocate contrade dell’Etna, dove da secoli si è sempre coltivato viti. Non mancano, a confine delle proprietà, ulivi secolari di varietà Brandolfino e Nocellara dell’Etna (varietà autoctone). In piccole quantità vi sono presenti anche viti di varietà Grecanico, Grenache, Malvasia, Inzolia, Minnella che vengono vendemmiate separatamente. Il vigneto è situato nella parte nord del vulcano ad una altitudine di 650 metri s.l.m. Il terreno è vulcanico, ricco di minerali e di scheletro. Il vigneto, secolare in parte franco di piede, è allevato a filare, per facilitarne le lavorazioni, meccanizzate al terreno manuali per il resto, nel pieno rispetto del territorio e delle tradizioni. La zappatura viene ancora eseguita manualmente.

VINIFICAZIONE

L’uva viene raccolta manualmente in cassette forate tra fine settembre e i primi di ottobre, subito pigiata e separata dai raspi. Il pigia-diraspato rimane in tini e contenitori in acciaio, dove, ad una temperatura non controllata, ed in maniera spontanea, inizia la fermentazione alcolica. Non vengono aggiunti lieviti selezionati né altri prodotti enologici. Finita la fermentazione, 8/10 giorni, il vino rimane a contatto delle bucce ancora per qualche giorno. Segue la svinatura con pressatura con torchio idraulico manuale. Questo permette di mantenere le vecchie tradizioni e di trarre dalla buccia e dai vinaccioli una notevole struttura, con tannini non aggressivi. Il vino ottenuto viene introdotto in botti di rovere Francese e Americano, barriques e tonneaux di secondo passaggio, dove avviene la fermentazione malolattica spontanea. Nelle barriques, e nei tonneaux, il vino rimane per sei mesi affinando sul feccino nobile. Separato da quest’ultimo, rimane ancora per altri 8/12 mesi. Segue un breve periodo in acciaio, quindi imbottigliato dove affinerà per circa 6 mesi prima di raggiungere la destinazione finale.

CARATTERISTICHE

Il vino si presenta rosso rubino intenso con una buona consistenza. Al naso si percepiscono sentori di frutta di bosco matura, spezie e vaniglia. In bocca si presenta caldo, morbido, asciutto con tannini dolci con una discreta sapidità e persistenza. Va abbinato con arrosti di carni rosse, selvaggina, formaggi stagionati, cibi piccanti, pietanze molto saporite in generale.

Scheda tecnica

Classificazione:
ETNA Denominazione d’Origine Controllata DOC
Categoria:
Vino rosso
Uve:
Nerello Mascalese 100%
Produzione:
circa 3.000 bottiglie, prima annata 2009, grado alcolico: 14-15 % vol, capacità di affinamento in bottiglia: 10-15 anni.
Vigna:
1 ettaro su terreno vulcanico, ricco di minerali e di scheletro, situata in Contrada Calderara, Randazzo (Catania) a 650 mt s.l.m.. 5500 ceppi per ettaro età 60/70 anni, resa media 75 quintali per ettaro
Cantina:
fermentazione con i lieviti propri dell’uva, senza nessuna aggiunta di prodotti enologici. Durata fermentazioni 10/12 giorni, malolattica spontanea, a seguire quella alcolica